Cosa è successo
Il video integrale del convegno "Dire, fare e partecipare per nutrire il pianeta".

Di cosa parleremo
Dal 10 Dicembre 2013 Caritas italiana insieme a FOCSIV e ad una grande alleanza di soggetti diversi ha lanciato la campagna "Cibo per tutti. È compito nostro".

Una potente mobilitazione che ha preso la scia dalla campagna promossa da Caritas Internationalis sullo stesso tema.
Un'occasione per parlare di cibo giusto e per riflettere sulle modalità per renderlo un diritto esigibile per ogni essere umano nel concreto.
I rapporti tra i Nord e i Sud del mondo, i meccanismi connessi alle grandi speculazioni sulle materie prime, l'analisi degli stili di vita, di produzione, di consumo, dei modelli di lavoro connessi al cibo sono le direttrici che hanno guidato il comune dibattito, la ricerca, l'analisi e la discussione.

Una campagna che si è animata a partire dalle iniziative dei territori e li ha resi protagonisti. Anche la Toscana ha voglia di incontrarsi e di ripensare i propri percorsi in ordine al diritto al cibo.
Anche la Toscana ha voglia di assumersi il proprio compito e di interpretare la propria responsabilità perché per chiunque si concretizzi la possibilità di accedere ad un cibo sufficiente, sano, prodotto, distribuito e consumato secondo giustizia e nel rispetto ambientale.

Aspettiamo anche te. È compito nostro.


Ecco il video della campagna

Programma

10.00 a.m. Apertura dei lavori

MONS. RICCARDO FONTANA, Delegato CET per la città
STEFANIA SACCARDI, Vicepresidente della Regione Toscana
GIANNI SALVADORI, Assessore all'Agricoltura della Regione Toscana

10.20 a.m.

ANTONIETTA POTENTE, Teologa

"La Globalizzazione dell'indifferenza: Cibo e Relazioni di Pace"

10.45 a.m. Tavola rotonda coordinata da:

ANTONELLO RICCELLI, Presidente UCSI Toscana

Partecipano:

ANDREA BARANES, Presidente Fondazione Culturale Resoponsabilità Etica

"La finanza non può scommettere sul Cibo"

LUCA FALASCONI, Dipartimento Scienze Agrarie dell'Università di Bologna
co-fondatore Last Minute Market:

"Cibo e Sprechi: Invertire la rotta"

DONATELLA TURRI, Responsabile GruppoEducazione alla Mondialità di Caritas Toscana

"Garantire il diritto al Cibo in Toscana: un percorso condiviso"

12.30 p.m. Apertura del tavolo di discussione

13.15 p.m. Conclusioni

ALESSANDRO MARTINI, Delegato della Caritas Toscana

Relatori

Antonietta Potente

Teologa e religiosa Italiana, parte della congregazione dell'Unione di Suore dominicane di S. Tommaso d'Aquino con dottorato in Teologia morale.. La sua riflessione teologica la pone tra le teologhe più fertili e creative all'interno del panorama italiano e sudamericano. La sua opera si sviluppa a partire da un ripensamento della vita religiosa alle luce di una spiritualità ancorata al presente che unisce mistica e politica. Il suo pensiero, inoltre, si sviluppa verso un ripensamento del fare teologia a partire dalla riflessione ecologica e di genere. Partecipa attivamente al processo di cambiamento socio-politico della Bolivia ed è stata invitata a far parte del gruppo di analisi e riflessione sul nuovo testo costituzionale del popolo boliviano.

Pubblicazioni

  • La Diakonia: cooperazione della storia alla riconciliazione compiutà da Dio Trinità, Caffaro-Rore, Torino 1990.
  • Osare un tempo nuovo, Antarem, Roma 1995.
  • La resistenza dei deboli. Una lettura del Cantico dei Cantici, Antarem, Roma 1995.
  • Raccogliere i frammenti. Dalla teologia missionaria alla teologia contestuale, Antarem, Roma 1996.
  • Un tessuto di mille colori. Differenze di genere, di cultura, di religione,Icone, Roma 2000.
  • Sapienza quotidiana. Una lettura del Qoèlet dal sud del mondo, Icone, Roma 2000.
  • Gli amici e le amiche di Dio. Benedetto, Francesco, Domenico e le donne che hanno condiviso la loro ispirazione, Icone ADV, Roma 2000.
  • La religiosità della vita. Una proposta alternativa per abitare la storia, Icone, Roma 2003.
  • Molta gioia. La spiritualità domenicana come stile di vita quotidiana, Icone, Roma 2005.
  • Semplicemente vivere, Fraternità di Romena, Romena.
  • La fede. Semplicemente appoggiarsi alla profondità della vita, Icone, Roma 2006.
  • con Giselle Gomez, Non è tempo di trattare con Dio di affari di poco conto, Fraternità di Romena, Romena 2006.
  • con Giselle Gomez, Caterina e Teresa. Passione e sapienza nella mistica delle donne, Icone, Roma 2006.
  • Qualcuno continua a gridare. Per una mistica politica, La meridiana, Molfetta 2008.
  • Il sottile filo che sostiene il mondo, Fraternità di Romena, Romena 2008.
  • Un bene fragile. Riflessioni sull'etica, Mondadori, Milano 2011.
  • Umano più umano. Appunti sul nostro vivere quotidiano, Edizioni Piagge, Firenze, 2013.

Andrea Baranes

Presidente della Fondazione Culturale di Banca Etica da Novembre - 2011. La missione della Fondazione Culturale Responsabilità Etica BCRE- è contribuire affinché il Sistema Banca Eticasia protagonista nella promozione di reti di "nuove economie sostenibili" e sia un riferimento culturale e operativo nel campo della finanza etica inambito nazionale ed internazionale. Membro del Consiglio Direttivo dell'Associazione BankTrack. Membro del Consiglio Nazionale dell'Associazione Attac Italia. Membro del Comitato Etico di Etica S.g.r. Socio Fondatore e Segretario Generale dell'Associazione Human Rights Culture, per la promozione dei diritti umani mediante l'arte e l'organizzazione di mostre. Partecipazione ai lavori di diversi coordinamenti e reti della società civile italiana e internazionale (Rete Italiana per il Disarmo, ReteLilliput, Sbilanciamoci!, Social Watch Italia, Eurodad, Tradewatch Italia, European Network on Finance and Development). Collaboratore delle riviste mensili di economia Valori e Altreconomia.

Pubblicazioni

  • Il buco nero dello sviluppo - paradisi fiscali e fuga di capitali: l'ennesmio furto al Sud del mondo - Eurodad
  • La finanza contromano - Come i paradisi fiscali e i processi finanziari ostacolano lo sviluppo umano e la lotta contro la povertà
  • Finanza e Diritti Umani - Ruolo e responsabilità delle banche e della altre imprese finanziarie nel rispetto e nella tutela dei diritti umani
  • Perché il mondo ha bisogno di tasse globali
  • Responsabilità e Finanza - guida alle iniziative in campo socio-ambientale per gli istituti di credito e le imprese finanziarie
  • La riforma del sistema previdenziale - cause e conseguenze dell'introduzione dei fondi pensione
  • Quaderni "il Wto ed il commercio internazionale" e "Banca Mondiale e Fondo Monetario Internazionale" per Attac Italia
  • Il mondo è di tutti - I beni pubblici globali e il loro finanziamento - Ed. EMI
  • Co-autore della pubblicazione "profitti sicuri, sviluppo a rischio - le responsabilità della SACE nell'internazionalizzazione del sistema Italia"
  • Co-autore della pubblicazione curata dal Network Europeo Seattle to Brussels "From Cancún to Hong Kong: Challenging corporate led trade liberalisation"

Luca Falasconi

Ricercatore presso Il Dipartimento di Economia e Ingegneria Agrarie a UNIBO Fondatori del Last minute market, una società spin-off dell'Università di Bologna che nasce nel 1998 come attività di ricerca. Dal 2003 diventa realtà imprenditoriale ed opera su tutto il territorio nazionale sviluppando progetti territoriali volti al recupero dei beni invenduti (o non commercializzabili) a favore di enti caritativi. LMM si avvale di un team operativo giovane e dinamico affiancato da docenti e ricercatori dell'Università di Bologna. Con oltre 40 progetti attivati in comuni, provincie e regioni Italiane, LMM ha consolidato un metodo di lavoro efficace ed efficiente che permette di attivare in maniera progressiva il sistema donazioni/ritiri tenendo sotto controllo gli aspetti nutrizionali, igienico-sanitari, logistici e fiscali. Nella fase di sviluppo dei progetti, oltre al coinvolgimento dei soggetti donatori e beneficiari, lavoriamo a stretto contatto con gli assessorati alle attività produttive, alle politiche sociali e culturali degli enti locali, con prefetture e ASL in modo tale da garantire la perfetta conformità con le normative vigenti, la trasparenza delle procedure, il monitoraggio e la quantificazione dei risultati ottenuti.

Temi dell'attività didattica e seminariale

  • Trasformare lo spreco in risorse: il caso Last Minute Market - il cibo della solidarietà
  • Per una valorizzazione sostenibile degli sprechi alimentari: il caso last minute market
  • Sicurezza alimentare e politica agraria
  • La valorizzazione sostenibile dei prodotti alimentari invenduti nella distribuzione organizzata problemi teorici e soluzioni empiriche
  • La grande distribuzione organizzata e il fenomeno degli invenduti
  • Il sistema agro-alimentare e la duplice valenza del dono
  • Il sistema agro-alimentare e la sicurezza igienico-sanitaria: Il manuale di autocontrollo secondo la metodologia HACCP
  • La filiera agro-alimentare tra produzione e consumo: il fenomeno delle eccedenze
  • Socio-economia del surplus. Valorizzazione economica, sociale e ambientale dei prodotti invenduti nella catena agro-alimentare: un caso di studio
  • La sicurezza alimentare il dualismo tra sicurezza qualitativa e sicurezza quantitativa
  • Il surplus nella catena agro-alimentare
Iscrizione